Trasformazione nel progetto Justitia 4.0

 

La trasformazione digitale del sistema giudiziario svizzero comporta non solo cambiamenti tecnologici, ma anche numerosi adeguamenti dei processi lavorativi. Il sottoprogetto Trasformazione è stato sviluppato per fornire il miglior supporto possibile alle circa 30’000 persone coinvolte in Justitia 4.0 appartenenti a procure, tribunali, autorità di esecuzione delle pene e delle misure e personale di cancelleria degli avvocati. Le misure in esso contenute contribuiscono a facilitare per quanto possibile il passaggio dal sistema cartaceo a quello digitale. 

 

Chi è convolto nella trasformazione digitale del sistema giudiziario?

Il progetto Justitia 4.0 interessa più di 15’000 collaboratori a tutti i livelli federali della giustizia e in tutte le regioni del Paese. A questi vanno aggiunti circa 12’000 avvocati e il loro personale di cancelleria. Il progetto Trasformazione supporta tutti questi utenti nella trasformazione digitale del sistema giudiziario. I principali destinatari delle rispettive misure sono le autorità giudiziarie (tribunali e procure). Gli specialisti del team di progetto responsabili della trasformazione sono inoltre a disposizione per rispondere alle domande degli avvocati e di altri soggetti interessati dalla trasformazione digitale del sistema giudiziario. Nel processo di trasformazione, costoro vengono assistiti principalmente dalla Federazione Svizzera degli Avvocati.
 

 

Le tre fasi della trasformazione

Il processo di una trasformazione efficace si articola in tre fasi: capire, approvare e condividere. La comprensione include l’assimilazione degli obiettivi a un livello «puramente» cognitivo, il livello di consenso include la volontà di dire sì alle proposte di valore e agli obiettivi (commitment), e il livello di partecipazione include la volontà di assumere attivamente un ruolo di stimolo alla trasformazione. Si applicano le seguenti dipendenze tra i tre livelli: la partecipazione richiede il consenso, il consenso richiede la comprensione.

 
 

Le prossime tappe del processo di trasformazione

Entro la fine del 2022 verranno redatti altri documenti di base sui temi della rete degli Ambasciatori, della comunicazione interattiva attraverso i media online, della «formazione dei formatori» e dello scambio di esperienze nella rete delle autorità giudiziarie. Parallelamente verranno rilevate, tra le autorità giudiziarie, le esigenze di supporto alla trasformazione. In futuro i servizi di trasformazione saranno offerti tramite il sito web.

 

I nostri servizi nell’ambito della trasformazione

Il progetto Trasformazione comprende varie misure di supporto nella trasformazione digitale del sistema giudiziario: dal coaching ai workshop di consulenza e abilitazione fino agli ambasciatori che fungono da collegamento tra il progetto e le organizzazioni di riferimento. I nostri referenti sul tema della trasformazione saranno inoltre lieti di assistervi in caso di domande e ulteriori dubbi.

 

Attività sinora effettuate nel sottoprogetto Trasformazione

Nel 2021, il gruppo di esperti Comunicazione e Trasformazione del team del progetto Justitia 4.0 ha elaborato un progetto di trasformazione, che indica le modalità con cui il progetto garantirà un supporto a tutti gli interessati nel gestire i cambiamenti legati al passaggio agli atti giudiziari elettronici e allo scambio di atti per via elettronica. 

 
 

Altri argomenti che potrebbero interessarvi