Obiettivi e argomenti di Justitia 4.0

 

L’obiettivo generale del progetto Justitia 4 è una giustizia digitale sicura,- affinché la strada della giustizia non passi più per montagne di carta. Inoltre, la digitalizzazione del sistema giudiziario svizzero apre numerose altre potenzialità per tutte le parti coinvolte nel procedimento: collaborazione più efficiente tra le autorità giudiziarie e gli avvocati, risparmio di tempo nella ricerca degli atti, maggiore attrattiva del settore per i giovani che vi approdano e sono già cresciuti nel mondo della digitalizzazione.  

Obiettivi della trasformazione digitale

  • Portale d’accesso centrale per la giustizia: «One-Stop-Shop»
  • Sostituzione di un atto cartaceo con un atto elettronico
  • Sostituzione del traffico postale con lo scambio elettronico di dati e con la possibilità di visualizzazione elettronica degli atti

Obiettivi del sistema giudiziario

  • Una giustizia che continua a funzionare in modo efficace
  • Garanzia di un sistema sicuro e conforme alla legge
  • Creazione di un sistema moderno ed ottimizzato economicamente, che tiene conto delle applicazioni specialistiche esistenti
  • Conformità agli standard di qualità del software

Obiettivi nello svolgimento del progetto

  • Coinvolgimento precoce delle parti interessate / portatori d’interesse Comunicazione proattiva e trasparente in merito agli obiettivi, alle procedure e ai cambiamenti imminenti. Considerazione dei feedback
  • Consolidamento sulla base dell’esperienza acquisita (nazionale e internazionale)
  • Tempi brevi di implementazione / fase di transizione per unità organizzativa
  • Procedura iterativa
  • Utilizzo di metodi moderni di collaborazione nel progetto

Dagli esperti per gli esperti: perché la digitalizzazione della giustizia porta dei vantaggi

Molti studi legali lavorano già in modo digitale, gestiscono i propri atti in formato elettronico e presentano le domande per via elettronica. Quali sono i vantaggi di questa modalità di lavoro? Quali sono le problematiche nel passaggio alla digitalizzazione? L’avvocato Nino Sievi e l’avvocatessa Anina Groh dello studio legale Lex Futura rispondono alle domande più importanti e spiegano perché solo una soluzione nazionale di digitalizzazione del sistema giudiziario svizzero è una vera soluzione.

24.08.2022

Lex Futura - Uno studio legale digitale

Nino Sievi e Anina Groh spiegano nel video come stanno già lavorando con gli strumenti digitali e quali sono i vantaggi e le sfide. E facciamo luce sui temi che riguardano la professione legale in relazione a Justitia 4.0.

 
 

Argomentazioni a favore della digitalizzazione della giustizia svizzera

  • 1

    La trasformazione digitale indica la direzione da seguire

    La trasformazione digitale comprende tutti i settori della nostra vita. L’uso degli strumenti digitali e le relative competenze sono in continuo aumento, sia fra la popolazione e nell’economia sia fra le autorità. Questa evoluzione aumenta anche l’aspettativa delle aziende e della società di poter interagire con le autorità giudiziarie (tribunali e procure) in modo digitale e di utilizzare i vantaggi della digitalizzazione. La crisi del coronavirus ha ulteriormente accelerato questo sviluppo. Inoltre, la giustizia è chiamata sempre più a confrontarsi con fatti e prove digitali (ad esempio, video su Internet). E anche in questo contesto deve aggiornarsi. Il progetto Justitia 4.0 porta avanti la trasformazione digitale della Svizzera.

  • 2

    Il grande potenziale della giustizia

    La trasformazione digitale della giustizia è in pieno svolgimento. Negli ultimi anni, numerosi uffici amministrativi hanno creato servizi digitali, passando dagli atti cartacei a quelli elettronici e rendendo così possibili servizi digitali end-to-end (parola chiave e-government). Molti studi legali stanno già sfruttando le possibilità offerte dalla digitalizzazione per rendere più efficiente il loro lavoro sotto molteplici aspetti. Oggi l’uso della firma digitale è ancora complesso. A volte si opta per canali di comunicazione alternativi e non sicuri. Spesso in sede di immissioni di informazioni si verificano problemi di discontinuità. Per poter sfruttare le potenzialità della trasformazione digitale, è necessario disporre di un sistema comune.

  • 3

    Un contesto complesso per le autorità giudiziarie

    Le organizzazioni delle autorità giudiziarie dei Cantoni e della Confederazione sono federali e strutturate in modo diverso. Da un lato il livello di maturità della trasformazione digitale varia a seconda dell’organizzazione e dall’altro i sistemi IT utilizzati sono tanti e differenti fra loro. Il progetto Justitia 4.0 ne tiene conto adottando un approccio graduale e completo. L’introduzione di nuovi software non è sufficiente per realizzare la trasformazione digitale. Sono invece necessarie soluzioni che semplifichino in modo efficiente la collaborazione di tutte le parti coinvolte e tengano conto dei sistemi precedentemente utilizzati.

  • 4

    Gli svantaggi delle montagne di carta

    Nel complesso, le montagne di carta predominano (ancora) nel sistema giudiziario (nel 2020, solo l’1,5% di tutte le immissioni erano digitali). Per il settore, lavorare con la carta è sinonimo di tradizione e stima, qualità, sicurezza e affidabilità. Ciononostante gli svantaggi sono numerosi: il personale ha bisogno di molto tempo per cercare, trovare e copiare gli atti. La gestione degli atti cartacei (impaginazione, datazione e distribuzione) è estremamente dispendiosa. Gli atti cartacei rendono inoltre impossibile effettuare semplici ricerche full text e lavorare insieme e simultaneamente sui fascicoli, complicando le attività da svolgere.

  • 5

    La pressione sui servizi della pubblica amministrazione aumenta

     La pressione sui costi che grava su tribunali e procure sottolinea la necessità di migliorare in efficienza gestendo elettronicamente gli atti e realizzando la trasformazione digitale. L’accesso alla giustizia è facilitato anche dallo scambio di atti per via elettronica. Consente infatti di raggiungere fra l’altro gli obiettivi generali della pubblica amministrazione, che puntano ad un aumento dell’efficienza e una maggiore vicinanza ai cittadini (strategia eGov).

  • 6

    Garantire l’attrattivà del settore per i giovani

    Il settore della giustizia deve soddisfare le aspettative dei giovani talenti nati nel mondo del lavoro digitale  continuando a rimanere attraente ai loro occhi. La possibilità di lavorare in parte indipendentemente dal luogo e dall’orario è ormai un’aspettativa per molti, ma rimane tuttavia attuabile solo in misura limitata con gli atti cartacei nel sistema giudiziario.

  • 7

    Conservare la reputazione della piazza svizzera

    La Svizzera è nota in tutto il mondo per la sua stabilità e la certezza del diritto. Una giustizia digitale aiuta a mantenerne la sua reputazione di posto attraente e innovativo in cui vivere e svolgere le attività economiche. . Rispetto ad altri Paesi europei, il sistema giudiziario svizzero è attualmente in ritardo nel campo della digitalizzazione. L’obiettivo del progetto Justitia 4.0 è recuperare il tempo perduto.

  • 8

    Promuovere un modo di lavorare moderno nella giustizia

    La giustizia svizzera deve essere in grado di utilizzare metodi moderni e contemporanei che le permettano di lavorare indipendentemente dal tempo e dal luogo. In ufficio, in tribunale, nella sala delle udienze o a casa, un atto giudiziario elettronico è sempre disponibile. Atttaverso lo scambio degli atti per via elettronica vengono eliminate le asimmetrie informative sinora causate dallo scambio postale e dalla trasmissione di documenti e atti tra i singoli attori e le istanze coinvolte.

  • 9

    Un maggiore accento sulle attività

    Eliminando il coordinamento delle attività amministrative e logistiche (organizzazione del lavoro di copiatura, messa a disposizione e inoltro degli atti) si aprono nuove prospettive ed il lavoro può così concentrarsi sui contenuti. Il passaggio agli atti giudiziari elettronici e l’introduzione dello scambio di atti per via elettronica eliminano la necessità di trasmettere fisicamente i fascicoli ad altre unità organizzative. Le spese per il materiale e la spedizione diminuiscono, così come le risorse necessarie, ad esempio, per preparare l’esame degli atti e l’archiviazione. Le capacità così liberate possono essere utilizzate per nuove attività necessarie alla trasformazione digitale.

Altri argomenti che potrebbero interessarvi