Master plan di Justitia 4.0

Il master plan fornisce una panoramica del contenuto e della struttura temporale della procedura, e mostra le interdipendenze più importanti. Allo stesso tempo, costituisce la base per pianificare e gestire i vari sottoprogetti in modo più approfondito.

  • Nel periodo 2018-2020 si svolge la rilevazione dettagliata dei requisiti. A tal fine, saranno istituiti vari gruppi di esperti e d’accompagnamento al fine di sostenere i lavori di progetto.
  • Negli anni 2019-2020 saranno realizzate diverse «Sandbox», ossia contenitori che si basano su prototipi o progetti pilota legati alla produzione.
  • Nel 2021, si definiranno i partner operativi e di attuazione nell’ambito di un bando di concorso OMC. Si prevede che il bando comprenderà diversi lotti. Le esperienze con le «Sandbox» sono incluse nell’iscrizione.
  • L’attuazione e il lancio in tutta la Svizzera sono previsti in diverse iterazioni, nell’arco di tempo 2022 – 2026.

Il processo legislativo in corso rappresenta un’importante interdipendenza esterna. La legislazione prevista, con alcune eccezioni, renderà obbligatorio l’uso degli atti giudiziari elettronici e la gestione degli atti senza supporto cartaceo nel sistema giudiziario.

Il master plan subirà delle modifiche di tanto in tanto.

Cosa sono le «Sandbox»?

Le «Sandbox» sono piccoli progetti pilota di produzione o inerenti alla produzione attuati in singoli cantoni, rispettivamente in singoli tribunali o pubblici ministeri, con i quali è possibile testare in anticipo la facilità d’uso, la conformità giuridica, la fattibilità tecnica e le procedure amministrative delle future applicazioni. Le applicazioni hanno funzionalità limitate in questo momento. A seconda dell’aspetto in questione, una «Sandbox» può anche limitarsi allo studio di un modello o a un prototipo.

Le «Sandbox» contribuiscono in modo significativo a ridurre al minimo il rischio del progetto.

 

Avvio dei lavori all’interno dei gruppi di specialisti Justitia 4.0 in primavera 2019

I temi trattati dai gruppi di specialisti corrispondono agli elementi di base sui quali si fonda il progetto Justitia 4.0 e sono tra l’altro i seguenti:

  • applicazione eIncarto Giudiziario (AIG) 
  • piattaforma di scambio securizzata «Justitia.Swiss»
  • comunicazione di progetto e gestione del cambiamento nell’accompagnamento

Giornata d’introduzione dei gruppi di esperti il 28 marzo 2019

Avvio del progetto Justitia 4.0 il 14 febbraio 2019